26 novembre 2018

Farmacie Comunali di Genova , domani sciopero contro la privatizzazione

Dopo mesi in cui la lotta di lavoratori e cittadini insieme alle organizzazioni sindacali per far recedere la giunta Bucci dal proposito pervicacemente perseguito di mettere in vendita le farmacie comunali (nonostante siano un’azienda in attivo) è più volte arrivata anche in Consiglio Comunale con pubbliche manifestazioni di dissenso e ripetute audizioni dei rappresentanti dei lavoratori insieme alle organizzazioni sindacali,                                                                                    la delibera è stata bocciata in Commissione per un voto la scorsa settimana, mostrando che anche alcuni esponenti di maggioranza conservano dubbi sulla necessità di dismettere un pezzo di patrimonio pubblico che rappresenta un servizio ai cittadini.

Condividiamo il comunicato di Aurelia Buzzo, Segretaria Generale della Filcams CGIL Liguria, riguardo al rinvio della delibera al prossimo Consiglio, dopo lo sciopero proclamato per domani 27 novembre e il tavolo confederale convocato per il giorno successivo.

Genova, 21/11/2018. Commissione consiliare su vendita #farmacie.

Buzzo, Filcams Cgil Liguria: “A seguito dell’ennesima lunga discussione avvenuta in aula consiliare questa mattina, ci riteniamo estremamente soddisfatti del risultato ottenuto a seguito dei nostri interventi. La votazione effettuata infatti in chiusura dai consiglieri, ha sancito il riaggiornamento della commissione al 29 novembre e di fatto quindi lo slittamento dell’ipotetica approvazione della delibera nel prossimo consiglio comunale. Delibera che qualcuno pretendeva di portare al voto il giorno prima dell’apertura del tavolo confederale che si aprirà, con convocazione di questa mattina, il 28 novembre.

21 voti contro 19 dei consiglieri hanno quindi ancora una volta evidenziato che qualcosa, su questa che per noi è una svendita senza razionale e concepibile presupposto, proprio non quadra. Prendiamo atto nuovamente che più di qualcosa non quadra neanche alla minoranze né a parte della maggioranza, ed è al senso di responsabilità e coerenza di queste parti politiche che ci continueremo ad appellare oltre a insistere nel denunciare l’irrecivibilità di questa delibera, nel merito e nel principio, facendo tappa anche con uno sciopero del personale farmacie già programmato per martedì 27 novembre sotto il Comune in concomitanza del prossimo consiglio comunale.”

Solidarietà da tutti noi ai colleghi che lottano per mantenere le loro condizioni di lavoro e il modello di servizio pubblico ai cittadini genovesi.

Tag: , , , , , ,

1 commento

  • Benedetta-Fiafant says:

    Tutta la solidarietà ai colleghi genovesi domani in sciopero e da mesi in lotta. Purtroppo sappiamo bene per esperienza che le ipotesi di privatizzazione delle farmacie comportano un peggioramento delle condizioni contrattuali dei lavoratori, ma anche una modifica drastica del modello di servizio ai cittadini, e per questo è bene che la politica ci pensi mille volte prima di prendersi questa responsabilità vendendo un’azienda che fa servizio pubblico anche nelle periferie e che oltretutto ha il bilancio in attivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *