04 aprile 2017

Rappresentanza in farmacia

Fiafant nel corso di Farmacistapiù ha ritenuto estremamente positiva la notizia, data pubblicamente sia da Federfarma che da Filcams CGIL, della ripresa dei contatti per fissare a breve la data di apertura del tavolo del rinnovo contrattuale per le farmacie private. Nel suo ruolo di associazione professionale di farmacisti che lavorano in farmacie private e pubbliche, parafarmacie , corner e ingrossi, Fiafant collabora con Filcams CGIL, che è la categoria sindacale del Terziario titolare della contrattazione nazionale sia con Assofarm che con Federfarma unitamente alle  categorie omologhe di Cisl e Uil, rappresentando le problematiche e le aspettative dei farmacisti nel contesto più complessivo della contrattazione collettiva e confrontandosi con le attuali difficoltà di molte alte professionalità. Filcams, che è la categoria che conta il maggior numero di iscritti in CGIL, nello specifico ha iscritti nell’ambito delle farmacie comunali e private, attraverso la formula della delega sindacale (con trattenuta in busta paga) o, se richiesto, con formula brevi manu in cui il pagamento è diretto, senza informazione al datore di lavoro. Il tesseramento brevi manu non è misurabile e comporta un problema a livello di rappresentatività.

Rimaniamo perplessi dalle recenti dichiarazioni di Sinasfa , che riteniamo una semplice organizzazione che eroga servizi di assistenza legale individuale e che non è mai stata riconosciuta con un ruolo sindacale, all’interno di nessun tipo di contrattazione.

Fiafant invece, proprio nel momento in cui si aprono le trattative di rinnovo di entrambi i contratti delle farmacie, rinnovando la fiducia in Filcams come agente contrattuale di farmacisti non titolari e di collaboratori di farmacia, sta partecipando con i delegati Filcams delle farmacie alla redazione di questo blog sindacale, che si propone proprio di alimentare la partecipazione degli addetti a lavori a una comunità ampia che comprenda tutta la filiera di distribuzione del farmaco, tenendoli aggiornati step by step sull’andamento delle trattative e sulle iniziative sindacali a cui partecipare.

Ci chiediamo poi come Fiafant che genere di clima potrebbe nascere nelle singole farmacie se dopo quattro anni di mancato rinnovo venisse aperta una trattativa separata per il personale laureato, a discapito delle legittime aspettative di rinnovo contrattuale anche degli altri lavoratori . Noi vediamo il ruolo delle associazioni professionali come tramite tra il mondo della professione e il sindacato confederale, per questa ragione collaboriamo con Filcams avendo ben chiari gli spazi contigui ma distinti. I sindacati sono strutture partecipative aperte, in cui per essere rappresentati bisogna rappresentarsi, partecipare, dare visibilità alla lotta propria e dei colleghi, e questo è il nostro sforzo quotidiano nel contesto di rappresentanza collettiva di una grande organizzazione sindacale. Per incrementare la forza della rappresentanza dei lavoratori al tavolo Federfarma ci sembra che la cosa che comporta maggior rischio e minor beneficio sia proprio alimentare ulteriori divisioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *